Al Ries e Jack Trout

Le 22 immutabili leggi del marketing

16,15 €

Editore: Anteprima Edizioni
Collana: Business
Autore: Al Ries e Jack Trout
Pubblicazione: Maggio 2016
Pagine: 152
Costo di copertina: 16,15 €

Recensione del libro Le 22 immutabili leggi del marketing, di Al Ries e Jack Trout

“Dedicato all’eliminazione di leggende e idee sbagliate dal processo di marketing”. Questa la dedica di un libro che ha fatto storia (è del 2012) ma anche ancora oggi va letto per la sua semplicità di esposizione da una parte e per la veridicità dei suoi concetti dopo 10 anni dall’altra.

Gli autori non sono gli ultimi arrivati nel settori e avevano alle spalle già 25 anni di esperienza quando hanno steso questo libro. Lo dico giusto per chi scrive un libro dopo 1 anno che lavora in un ambito e sente di avere in mano la risposta ai problemi del mondo. Tant’è che la scrive e poi qualcuno come me la deve pure leggere!

Anni di lavoro su problemi e principi di marketing hanno portato a definire 22 leggi fondamentali che determinano il successo o il fallimento sul mercato.

La legge della leadership

La prima è forse la mia preferita: è meglio essere primi che migliori degli altri. Dibattiti etici a parte, la leadership sta qui. Avere il prodotto migliore dei nostri competitor non ci aiuta spesso a prendere il primo posto nel mercato. Sento il cuoricino di qualche imprenditore innamorato del suo prodotto che fa “crack”. È una scomoda verità. A volte ci impegniamo a essere migliori, quando non è quello che vuole il nostro consumatore, e lo dimostra comprando dal nostro competitor. Certo, ci sono sempre le eccezioni ma si chiamano così per un motivo. Infatti, se proprio volete essere i primi siatelo nella “Mente” dei vostri consumatori. Capirete cosa intendo leggendo il libro, ovviamente.

Una dopo l’altra, gli autori vi spiegano il marketing passo passo, partendo spesso dagli errori che si commettono quando una legge non viene rispettata. Una carrellata di nozioni vi scorreranno sotto gli occhi senza quasi accorgervene perché la bellezza di questo libro è anche la sua struttura chiara e i termini semplici, non serve nessun dizionario del Marketers Moderno per leggerlo. Ah, quanto mi manca il 2012 per questo! 

In conclusione:

A chi è rivolto? A chiunque voglia conoscere il marketing e i processi che lo guidano, che anche solo sia studente o aspirante imprenditore.

È da avere in libreria? Si, di fianco a Zio Kotler ci sta da Dio. Parola mia.

L'Autrice della recensione

Federica Mori - La Barbie Social

Federica Mori - La Barbie Social

Mi sono laureata in Relazioni pubbliche e Pubblicità nel 2006 e ho iniziato a lavorare poco dopo in un’agenzia di comunicazione. Dal 2015 sono Freelance e mi sono dedicata al Social Media Marketing, senza però mai tralasciare il mio amore per l’Ufficio Stampa e le PR. Oggi sono Social Media Strategist e ADV Specialist: aiuto aziende e piccole realtà a usare i social per migliorare la propria presenza online. Perché mi chiamo “La Barbie Social”? Perché sono sempre stata la “smanettona” della famiglia. Quando mi sono iscritta a Facebook (2007) la mia vita è diventata sempre più “social”: mi piaceva scrivere, usare Facebook come un diario e chiacchierare con gli amici. Era il periodo in cui il colore rosa era parte di me, quello dei tacchi tutti i giorni per andare in ufficio, mai senza trucco. Insomma, ero un po’ Barbie. Da qui è nata "La Barbie Social", mio primo nickname su Twitter con cui la gente negli anni ha imparato a conoscermi durante gli eventi di settore.

Ti è piaciuta questa recensione?

Continuiamo a parlare di libri sui nostri social

Hai già visto le altre recensioni?