Massimo Giacchino

Design Marketing. Analizzare i micro-dati per testare e scalare strategie di mercato

22 €

Editore: Independently Published
Autore: Massimo Giacchino
Pubblicazione: Ottobre 2020
Pagine: 193
Costo di copertina: 22,37 €

Recensione del libro Design Marketing di Massimo Giacchino

Quello di Massimo Giacchino è un libro che mi è stato suggerito da più parti, e ho presto capito il perchè.

Vi ritroverete tra le mani un piccolo manuale con un metodo preciso, da seguire, che si basa su un’unica cosa: i MICRO-DATI; quelli che l’autore stesso chiama “tracce e segnali che le persone lasciano online”.

Considerato il tempo che passiamo ogni giorno tra social, google e il resto direi che di Micro-dati è piena la nostra vita.

E infatti leggendo il libro scoprirete che è TUTTO un micro-dato.

Il libro è divisi in 5 fasi, che sono le stesse del metodo, e che vi introducono in questo magico mondo dove più nulla è lasciato al caso.

Scoprirete dove reperire i Micro-dati per fare analisi e strategie, come leggerli per creare test di mercato e come ri-leggerli per scalarlo il mercato.

Ma la volete sapere la cosa bella di questo libro? Che non vi dice come farlo usando tool da migliaia di euro o A/B test con budget infiniti.. ma vi spiega passo passo come fare TUTTO con gli strumenti che usiamo già tutti i giorni (i social e google in primis) e altri piccoli tool che in buona parte sono gratuiti e a prezzi super accessibili.

Questa per me è la grande forza del libro: tanti strumenti, tutti utilissimi, da poter usare SUBITO.. senza prosciugare il conto in banca.

L’unica cosa che vi serve è IL TEMPO! Quello che di solito pagate ad un tool da 1000€ per fare il lavoro al posto vostro.

Per fare tutto quello che vi insegna l’autore con i Micro-dati ci vuole tempo, e dedizione. Non vi sta vendendo il METODO VELOCE per fare analisi e strategia, vi sta insegnando ad andare oltre la mera lettura dei dati come l’abbiamo imparata fino ad oggi per addentrarvi in un mondo in cui, con pazienza, potete trovare tutto sul vostro target partendo da Instagram, da Facebook e da Google Trends (spoiler: diventerà il vostro nuovo migliore amico).

Non abbiamo più scuse!

Altra cosa che mi è piaciuta molto del libro: la sua visione del marketing. “Come persone di marketing non si trae nessuno in inganno con tecniche di persuasione o psicologia: il nostro compito è INFORMARE le persone in target che abbiamo una soluzione capace di portare un cambiamento positivo nella loro vita.”

Se avessi avuto Massimo a fianco dopo aver letto questa frase l’avrei abbracciato (si, pure in tempi di pandemia). Finalmente un NON Marketers a tutti i costi. Alleluja. Rendiamo grazie!

Nel libro ho ritrovato più concetti di BUON marketing qua e là tra le righe che in tutti i libri di Marketing letti durante l’università (non si accettano battute sul fatto che io mi sia laureata prima della nascita dell’iphone, grazie).

Non mi dilungo troppo e passo subito alla conclusione.

A chi è consigliato? È un libro molto tecnico che va bene sia a chi sta iniziando oggi (e non c’ha soldi da buttare in tool costosi) e vuole imparare a fare analisi e strategie sia a chi si occupa di marketing e strategia da anni ma non s’è mai fermato a leggere i commenti sotto i post dei competitor per capire come adattare il proprio piano editoriale o usa Google Trend solo per fare quei fantastici post di REAL TIME a cui io darei volentieri fuoco.

Quanto è pratico? È TUTTA PRATICA! Vi fa vedere fisicamente dove trovarli i micro-dati, i passaggi da fare, i tool da usare. Vi da’ pure una checklist finale, nel caso vi siate persi uno dei 4562 che vi suggerisce. Che volete di più?

È da avere in libreria? No, è da avere SULLA SCRIVANIA. Punto. È un libro da consultare, da sfogliare di continuo perchè io sono sicura che vi troverete la risposta a qualsiasi vostro dubbio.

PS: Giovedi 11 Marzo intervisterò l’autore in una diretta su Instagram quindi se avete domande vi aspetto sul nostro canale per fargliele in diretta!

L'Autrice della recensione

Federica Mori - La Barbie Social

Federica Mori - La Barbie Social

Mi sono laureata in Relazioni pubbliche e Pubblicità nel 2006 e ho iniziato a lavorare poco dopo in un’agenzia di comunicazione. Dal 2015 sono Freelance e mi sono dedicata al Social Media Marketing, senza però mai tralasciare il mio amore per l’Ufficio Stampa e le PR. Oggi sono Social Media Strategist e ADV Specialist: aiuto aziende e piccole realtà a usare i social per migliorare la propria presenza online. Perché mi chiamo “La Barbie Social”? Perché sono sempre stata la “smanettona” della famiglia. Quando mi sono iscritta a Facebook (2007) la mia vita è diventata sempre più “social”: mi piaceva scrivere, usare Facebook come un diario e chiacchierare con gli amici. Era il periodo in cui il colore rosa era parte di me, quello dei tacchi tutti i giorni per andare in ufficio, mai senza trucco. Insomma, ero un po’ Barbie. Da qui è nata "La Barbie Social", mio primo nickname su Twitter con cui la gente negli anni ha imparato a conoscermi durante gli eventi di settore.

Ti è piaciuta questa recensione?

Continuiamo a parlare di libri

Dai un'occhiata alle ultime recensioni

© 2021 Libri di Marketing – Tutti i diritti riservati