follow us!

RECENSIONE DEL LIBRO

Local Strategy – Seconda edizione

Local Strategy

Editore:

Maggioli Editore

autore

Luca Bove

pubblicazione:

pagine:

Giugno 2022

224

Autore

Luca Bove

Editore

Maggioli Editore

Pubblicazione

Giugno 2022

Pagine

224

Prezzo

20,00 €

Autore

Luca Bove

Pagine

224

Editore

Maggioli Editore

Prezzo

20,00 €

Autore

Luca Bove

Pubblicazione

Giugno 2022

costo:

Editore

Maggioli Editore

Pagine

224

20,00 €

Luca Bove torna con l’aggiornamento del suo libro dedicato alla Local Strategy. Un libro, il primo, uscito solo un anno fa ma, lo sappiamo bene, già invecchiato a causa della continua trasformazione digitale in cui viviamo. Potete leggere qui la recensione del primo libro ma se volete conoscere i cambiamenti dell’ultimo anno allora proseguite.

Local search

Lo scopo di questo libro è fornire delle basi solide su tutto ciò che concerne il Local search marketing ossia quella tipologia di marketing, ancora oggi piuttosto bistrattata e sottostimata, ma che, se opportunamente sfruttata, offre notevoli benefici nell’ambito della visibilità locale di un’attività sui motori di ricerca. 

Ovvio che in questo libro vengano riprese tutte le parti fondamentali del primo a partire dalla spiegazione di che cos’è e a cosa serve la Local Search. 

Ovvio che quando si parla di Local Search il primo pensiero è sempre all’universo Google che per primo offre strumenti sempre più integrati e utili per le attività locali.

Google Business Profile

Da Google Maps alle schede di Google My Business, che oggi sono chiamate Google Business Profile, eccovi ad esplorare gli strumenti che Big G rende disponili, aggratis.

Scoprirete tutto, ma proprio tutto, su come costruire la vostra scheda perfetta, ben compilata e completa perché attenzione: non basta aprire una scheda e lasciarla lì. Si potrebbe cadere in un brutto effetto boomerang perché ormai l’esplorazione e la consultazione delle schede è prassi comune delle ricerche in Google.

Tra le novità in test in America per queste schede c’è Google Assistant Calls: l’utente potrà chiedere di prenotare un ristorante direttamente a Google che attraverso un BOT contatterà il ristorante al fine di effettuare la prenotazione. La nuova funzionalità è in fase di sviluppo.

La Local Seo

Con SEO, nel linguaggio di Internet, ci si riferisce a tutte quelle attività volte ad accrescere la visibilità di un sito web sui motori di ricerca, al fine di migliorare il posizionamento nella serp.

L’obiettivo della Local SEO invece è quello di posizionare sulle mappe un indirizzo fisico; per essere ancora più precisi, l’obiettivo che deve porsi un Local Marketers è quello di incentivare il drive to Store ovvero riuscire a portare più clienti nella sede fisica.

Se è vero che esistono dei segnali che favoriscono il local ranking, è anche vero il contrario: ci sono dei segnali che possono compromettere la visibilità della scheda su Google Business Profile. Ecco i più importanti:

  1. Posizione errata
  2. Keywords stuffing nel nome
  3. Citazioni NAP differenti nei vari siti
  4. Categoria non corretta
  5. Presenza di pagine duplicate
  6. Due schede allo stesso indirizzo
  7. Area coperta dal servizio

Vi lascio alla lettura del libro per l’approfondimento di ogni aspetto.

Gestione della reputazione e recensioni

Importantissimo e spesso sottovalutato, le recensioni sono, ad oggi, un importante segnale di ranking che contribuiscono in maniera determinante alla brand reputation.

Attraverso le recensioni i clienti possono descrivere l’esperienza vissuta presso un luogo. Grazie ad esse, a seconda che siano positive o negative, si costruisce la fama, il successo e la visibilità. Le recensioni vanno incentivate a condizione che lo si faccia con clienti reali. Google ha dichiarato guerra alle fake reviews e nel 2021 ho cancellato più di 95 milioni di recensioni che vietavano le linee guida.

Nel libro trovate un vademecun sulle recensioni e la loro gestione che è sempre bene tenere a mente.

C’è spazio per approfondire la promozione di brand con molte filiali, la misurazione dei risultati, le automazioni che è impossibile usare per le Google Business Profile. Ma anche per una panoramica degli altri sistemi Local come Bing Places, Apple business register, Here, TripAdvisor, Foursquare e Facebook (local).

Local Advertising

Nell’ambito del potenziamento della connessione tra i negozi locali e la presenza digitale, le campagne di advertising geolocalizzate dovranno proporre un customer journey personalizzato. Ecco alcuni canali da poter usare che nel libro vengono raccontati:

  • Google ads local
  • Shopping
  • Google “cose da fare” (altra novità molto interessante per l’ambito turistico)
  • Facebook ads local
  • Waze
  • Le schede di prodotti locali gratuite (SWIS).

In conclusione:

Luca Bove non per nulla è il massimo esperto in Italia di Local strategy. I suoi libri, questo compreso, sono un insieme di consigli pratici da mettere in pratica man mano che si legge il libro. Un testo dedicato a chi si occupa della gestione di piccole attività, da freelance o in agenzia, o per chi gestisce in autonomia la propria attività locale.

voto:

l'Autore

della recensione

Federica Mori – La Barbie Social
Laureata in Relazioni pubbliche e Pubblicità nel 2006, ho iniziato a lavorare poco dopo in una piccola agenzia di comunicazione a Brescia. Dal 2015 sono Freelance e mi sono dedicata al Social Media Marketing, senza però mai tralasciare il mio amore per l’Ufficio Stampa e le PR. Oggi sono Social Media Strategist e ADV Specialist: aiuto aziende e piccole realtà a usare i social per migliorare la propria presenza online.

condividi

la recensione

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Local Strategy
.

entra nella community di

Ricevi ogni mese le ultime recensioni direttamente nella tua casella email.

le recensioni

più lette

condividi

la recensione

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Federica Mori – La Barbie Social
Laureata in Relazioni pubbliche e Pubblicità nel 2006, ho iniziato a lavorare poco dopo in una piccola agenzia di comunicazione a Brescia. Dal 2015 sono Freelance e mi sono dedicata al Social Media Marketing, senza però mai tralasciare il mio amore per l’Ufficio Stampa e le PR. Oggi sono Social Media Strategist e ADV Specialist: aiuto aziende e piccole realtà a usare i social per migliorare la propria presenza online.
Laureata in Relazioni pubbliche e Pubblicità nel 2006, ho iniziato a lavorare poco dopo in una piccola agenzia di comunicazione a Brescia. Dal 2015 sono Freelance e mi sono dedicata al Social Media Marketing, senza però mai tralasciare il mio amore per l’Ufficio Stampa e le PR. Oggi sono Social Media Strategist e ADV Specialist: aiuto aziende e piccole realtà a usare i social per migliorare la propria presenza online.

l'Autore

della recensione

hai già visto le

altre recensioni?