Marco Lombardi & We Are Social

Creatività in pubblicità

39 €

Editore: Franco Angeli
Collana: Corporate & marketing communication
Autore: Marco Lombardi & We Are Social
Pubblicazione: 2021
Pagine: 400
Costo di copertina: 39,00 €

Libri di Marketing - Recensione del libro creatività in pubblicità

Recensione del libro Creatività in pubblicità, di Marco Lombardi & We Are Social

Come nasce una campagna pubblicitaria? Ecco, per scoprirlo in tutti i suoi aspetti vi basta leggere questo libro. Partendo dalla disciplina e dalle tecniche necessarie allo sviluppo creativo di una campagna off e online, qui si parla delle condizioni necessarie (psicologiche, ambientali, strategiche, strutturali), e degli sviluppi prevedibili e auspicabili. Partendo, ovviamente, dalle regole del mestiere!

Cosa cerca il creativo? Un’idea che traduca la promessa strategica in una comunicazione credibile, originale ed impatto.

In un percorso guidato, viene data un’idea concreta del flusso operativo, delle tappe e degli strumenti necessari a creare una buona campagna pubblicitaria; il tutto partendo dalla storia di una delle più importanti (e belle) campagne pubblicitarie italiane: quella di Barilla.

Le campagne più riuscite, quelle che sono riuscite a creare una forte personalità di marca e perciò un grande successo commerciale, costituiscono un esempio perfetto di miscela tra strategie di esecuzione, fatti e spettacolo, prodotto e consumatore, regole ed arte.

Il capitolo curato da Emanuele Pirella (pubblicitario, giornalista, scrittore satirico italiano scomparso mentre preparava la prima edizione del libro, nel 2010) ci porta nella storia della pubblicità attraverso lo stile di chi ha scritto pubblicità innovando e aggiungendo forza alla costituzione di una marca. Hopkins, Ogilvy, Burnett, Séguéla, Armando Testa e lo stesso Pirella sono solo alcuni dei nomi che hanno dato vita, e voce, a storie che tutti ancora oggi ricordiamo come il Cowboy di Malboro.

Ma come si crea un messaggio pubblicitario?

Come dice Lombardi nel libro, possiamo distinguere due grandi categorie di messaggi a seconda che siano indirizzati più alla testa o più al cuore: i cosiddetti messaggi Hard e Soft Selling.

Il primo, atto a creare una risposta basata sulla logica, è razionale, informativo, diretto ed enfatizza i benefit oggettivi e la Reason Why ovvero gli elementi della copy strategy che vogliono stimolare l’acquisto di una marca perché molto buona, migliore o la migliore.

Il secondo, atto a creare una risposta basata sui sentimenti e gli atteggiamenti, è emozionale, sottile, coinvolgente ed enfatizza i brand character, i benefit soggettivi, i valori, gli elementi della copy strategy che stimolano maggiormente atmosfere, trasformazioni, sensazioni, desideri positivi nei confronti della marca.

Ma può un messaggio che usa un linguaggio emotigeno essere logico o uno troppo logico essere emozionale? Si, e nelle pagine che seguono nel capitolo 3 si analizzano gli approcci creativi razionali ed emozionali, con tanto di esempi finali di grandi campagne.

La creatività social

La nascita dei social network ha cambiato pian piano il modo di comunicare aprendo a possibilità mai pensate anche in ambito pubblicitario. La rottura degli standard, il declino della comunicazione “per tutti”, l’interattività e la condivisione hanno creato nuove opportunità di espressione e sfide nel catturare l’attenzione del pubblico.

Nel libro troverete le strategie di canale e il linguaggio delle piattaforme analizzate social per social. Alle differenze intrinseche si aggiungono le diverse modalità di utilizzo, declinate a seconda delle persone e delle esigenze di ciascuna realtà aziendale. Se i social media rappresentano un fondamentale cambiamento nel modo in cui la gente apprende, legge e condivide informazioni e contenuti, sono i brand allora a doversi adattare, declinando strategie e progetti creativi al modo in cui le persone interagiscono con i diversi canali.

Il tutto spiegato attraverso una carrellata di campagne adv sui principali social, di brand conosciutissimi o meno. Davvero una parte interessantissima per gli amanti delle pubblicità!

Le appendici del libro ci parlano invece degli standard creativi, di retorica, di stereotipi e ambiguità, di figure ma anche di Radio (e di come fare messaggi per questo mezzo di comunicazione) e della coppia creativa per antonomasia: Art & Copy.

Un libro denso di nozioni, che ripercorre la storia della creatività dal primo messaggio pubblicitario apparso su un giornale nel 1657 ai giorni nostri. Un volume da cui apprendere le base della creatività in pubblicità giunto alla sua terza edizione e quindi molto aggiornato nella parte dedicata ai social e alle ultime campagne adv.

L'Autrice della recensione

Federica Mori - La Barbie Social

Federica Mori - La Barbie Social

Mi sono laureata in Relazioni pubbliche e Pubblicità nel 2006 e ho iniziato a lavorare poco dopo in un’agenzia di comunicazione. Dal 2015 sono Freelance e mi sono dedicata al Social Media Marketing, senza però mai tralasciare il mio amore per l’Ufficio Stampa e le PR. Oggi sono Social Media Strategist e ADV Specialist: aiuto aziende e piccole realtà a usare i social per migliorare la propria presenza online. Perché mi chiamo “La Barbie Social”? Perché sono sempre stata la “smanettona” della famiglia. Quando mi sono iscritta a Facebook (2007) la mia vita è diventata sempre più “social”: mi piaceva scrivere, usare Facebook come un diario e chiacchierare con gli amici. Era il periodo in cui il colore rosa era parte di me, quello dei tacchi tutti i giorni per andare in ufficio, mai senza trucco. Insomma, ero un po’ Barbie. Da qui è nata "La Barbie Social", mio primo nickname su Twitter con cui la gente negli anni ha imparato a conoscermi durante gli eventi di settore.

Ti è piaciuta questa recensione?

Continuiamo a parlare di libri sui nostri social

Hai già visto le altre recensioni?