Valentina Turchetti

Content now

22 €

Editore: Flaco Edizioni
Collana: Ninjia Marketing
Autore: Valentina Turchetti
Pubblicazione: Aprile 2021
Pagine: 196
Costo di copertina: 22,00 €

Content Now Valentina Turchetti Flaco editore

Recensione del libro Content Now, di Valentina Turchetti

“Il Content marketing ha bisogno di tempo”. Così inizia il libro scritto da Valentina Turchetti dedicato ad una delle attività, per me, più sottovalutate e al contempo più impegnative di questo periodo.

Dice Valentina: “Come per la maggior parte delle attività online, prima di poter vedere i risultati di business, è necessario lavorare con professionalità, competenza e perseveranza, con una solida strategia a monte, ma con alle spalle  quella giusta dose di flessibilità per cambiare rotta quando la strategia iniziale perde efficacia. È quindi fondamentale sapere che quando si decide di fare Content marketing bisogna saper aspettare, sono necessarie risorse umane, ed è importante accantonare un budget dedicato.”

Avrei potuto fermarmi qui e dare già 5 stelle a questo libro, perchè quelle sopra non sono banalità, sono le basi. Basi che spesso leggiamo alla fine di un libro o di un corso e che trovo giusto invece mettere a pagina 12. Brava Valentina!

Content audit e listening

Primo passo da cui partire per creare una strategia di content? Il content audit. Partire cioè dall’analisi dei contenuti esistenti per capire cosa è piaciuto/andato male, considerando blog, social e newsletter in primi.

Come si fa content audit? È semplice, e ben spiegato nel libro. Cosa si fa dopo? Il listening. Ovvero si analizzano i contenuti dei concorrenti. No, non è spionaggio. No, non dobbiamo copiare. Dobbiamo solo capire come si muovono loro, cosa propongono come contenuto, cosa piace del loro sito o della loro comunicazione. Se abbiamo lo stesso target questo ci servirà per conoscerlo meglio.

Content strategy

Ecco, ora siamo pronti a “giocare” davvero creando una content strategy chiara e definita. Da dove si parte? Dalla definizione di obiettivi, budget e tempi. Poi si passerà a decidere quanti contenuti fare, con quale tono di voce e a chi dare questo importante compito.

Semplice? No, per nulla. Già solo decidere chi-fa-cosa è una fonte di stress. Quanti tipi di content “cosi” esistono? Content marketer, content Specialist, content strategist, content writer, content analyst, content designer. Senza dimenticare i copywriter, i seo specialist, gli amici web designer e ux writer nonchè i digital marketing manager. Che Dio li abbia in gloria tutti.

Troppe figure? No, troppo lavoro richiede tante figure professionali dedicate. Spesso tutte queste figure sono la stessa persona? Succede. Soprattutto nelle piccole realtà e soprattutto anche quando non c’è budget. È fattibile che una persona faccia tutto? Si, ma non la potrà mai fare bene al 100% per un semplice motivo. Il tempo. E l’esaurimento nervoso dietro l’angolo che lo aspetta.

Creare i contenuti giusti per il giusto target e il giusto canale di comunicazione è spesso considerata la parte più divertente e sfidante di chi si occupa di Content marketing. Ma è un’attività cruciale non così banale come si potrebbe pensare.

Sito, newsletter, podcast, social: ad ognuno il suo contenuto. Si ma di che tipo? Ispirazionale, educativo o divertente è la classificazione dell’autrice. L’importante è pensarlo per il canale scelto. E no, non è banale. Quante volte avete visto lo stesso contenuto su 4 social diversi, in home sul sito e nella casella di posta come newsletter aziendale? Ecco appunto, non è banale. Il concetto di base può anche essere lo stesso, il taglio no. Personalizzare in base al canale is the way.

Ricordiamoci che “content” non vuol dire solo visual ma è anche copy: e scrivere per il web non è semplice. Anche qui ogni canale ha il suo linguaggio e ogni azienda ha il suo tone of voice. Inoltre non dimentichiamo che catturare l’attenzione oggi giorno è davvero un’impresa. I consigli per scrivere il copy giusto ve li da’ l’autrice nel capitolo 5.

Da non perdere il capito 7 dedicato al content per gli e-commerce: tantissimi gli spunti utili da cui prendere esempio. Gli ultimi due capitoli sono invece dedicati alla conversione (non giriamoci intorno, puntiamo tutti a quello!) e alla misurazione dei risultati che, come dice l’autrice, non una fase finale ma continuativa.

In conclusione:

A chi è rivolto? A chi si occupa di contenuti digital, soprattutto se parte da zero o ha bisogno di allargare me sue conoscenze di base.

Quanto è pratico? Molto! Si vede che l’autrice crea contenuti per professione perchè il libro oltre a essere scritto in maniera molto scorrevole è organizzato per spunti e checklist, utilissime da scorrere e ricordare. E i consigli pratici non sono stati elemosinati!

È da avere in libreria? Per me è un si, netto. Può essere un libro di facile consultazione anche dopo la lettura, quando si cerca ispirazione per un nuovo progetto.

L'Autrice della recensione

Federica Mori - La Barbie Social

Federica Mori - La Barbie Social

Mi sono laureata in Relazioni pubbliche e Pubblicità nel 2006 e ho iniziato a lavorare poco dopo in un’agenzia di comunicazione. Dal 2015 sono Freelance e mi sono dedicata al Social Media Marketing, senza però mai tralasciare il mio amore per l’Ufficio Stampa e le PR. Oggi sono Social Media Strategist e ADV Specialist: aiuto aziende e piccole realtà a usare i social per migliorare la propria presenza online. Perché mi chiamo “La Barbie Social”? Perché sono sempre stata la “smanettona” della famiglia. Quando mi sono iscritta a Facebook (2007) la mia vita è diventata sempre più “social”: mi piaceva scrivere, usare Facebook come un diario e chiacchierare con gli amici. Era il periodo in cui il colore rosa era parte di me, quello dei tacchi tutti i giorni per andare in ufficio, mai senza trucco. Insomma, ero un po’ Barbie. Da qui è nata "La Barbie Social", mio primo nickname su Twitter con cui la gente negli anni ha imparato a conoscermi durante gli eventi di settore.

Ti è piaciuta questa recensione?

Continuiamo a parlare di libri sui nostri social

Hai già visto le altre recensioni?